Fuorisalone 2015: Steele on Marble, il tocco sartoriale di Lawrence Steel per la nuova collezione Marsotto edizioni

Per il Fuorisalone 2015, Lawrence Steele interpreta perfettamente la nuova collezione Marsotto Edizioni 2015. Lawrence ha lavorato sul bianco ed il nero puntando ad una ricerca formale che crea tridimensionalità inaspettate. Le immagini in anteprima sono su Designerblog

IMG_4671 (Large)

Per il Fuorisalone 2015, Lawrence Steele interpreta perfettamente la nuova collezione Marsotto Edizioni 2015. Steele con Marsotto Edizioni condivide la ricerca dei tagli, le forme rigorose, la semplicità del segno, l’attenzione al processo produttivo, con un tocco di ironia e di contemporaneità. La scelta è quella di indagare nuovi punti di vista progettuali, arricchendo la ricerca di Marsotto Edizioni con il mondo creativo della moda.

Lawrence ha lavorato sul bianco ed il nero puntando ad una ricerca formale che crea tridimensionalità inaspettate. Si è portata la ricerca geometrica e statica all’estremo allungando, stondando, cambiando angolazioni e spessori. La percezione degli oggetti cambia a seconda dei punti di vista dell’osservatore.

I pezzi della collezione di mobili Marsotto edizioni hanno una straordinaria sobrietà: è come se questi oggetti, nati dalla pietra, possedessero una certa facoltà di trasmettere l’essenza di un modo di vivere semplice e puro. Tale filosofia, radicata nel rigore e nell’intelligenza, ha costituito il punto di partenza del progetto di Lawrence Steele, guidandolo poi alla creazione dei tavoli: ognuno di natura audace, minimale e meditativa.

Il marmo fa pensare immediatamente alla scultura, ed è con questo approccio che Lawrence ha progettato ogni singolo pezzo, pensando ad un oggetto collezionabile. Nello stesso tempo, ho riflettuto sulla qualità del marmo e i vincoli imposti dalla sua lavorazione: le preziosità della materia, il suo peso, la natura permanente della pietra. I marmi che appartengono al DNA di Marsotto edizioni - Bianco Carrara e Nero Marquina - ricordano la preziosità di un gioiello. Le loro forme e i loro profili sono stati elaborati come sculture, utilizzando la tecnica della sfaccettatura in modo da evidenziare i pregi della pietra stessa.

Una tavolozza di colori limitata al bianco e al nero ha poi dato l’occasione di approfondire l’innato carattere grafico di questi materiali. I pezzi sono stati concepiti per stare insieme come un unico gruppo. I tavoli più piccoli, disponibili in tre forme e quattro altezze, possono configurarsi in modo tale da creare un bouquet di sculture geometriche. Oppure possono stare da soli come pezzi singoli di grande impatto.

I tavoli più grandi sono caratterizzati da tecniche di intarsio che creano un mosaico marmoreo di simboli geometrici. Anche le forme di questi tavoli sono a carattere scultoreo, eppure le loro superfici richiamano a dipinti su tele di forme irregolari. Ciascun pezzo è stato concepito per essere inserito in uno spazio al di là della funzione: è intrinsecamente utile ma allo stesso tempo esprime il fascino di sculture grafiche e dinamiche.

L'esposizione della design week includerà inoltre progetti disegnati da Alberto Meda, Claesson Koivisto Rune, David Chipperfield, James Irvine, Jasper Morrison, Joel Berg, Konstantin Grcic, Maddalena Casadei, Naoto Fukasawa, Philippe Nigro, Ross Lovegrove, Studio Irvine, Thomas Sandell.

Fuorisalone 2015: Steele on Marble, il tocco sartoriale di Lawrence Steel per la nuova collezione Marsotto edizioni

Fuorisalone 2015: Steele on Marble, il tocco sartoriale di Lawrence Steel per la nuova collezione Marsotto edizioni

LEGGI ANCHE

Salone del Mobile 2015 Milano: Cassina presenta la collezione Réaction Poétique di Jaime Hayon ispirata a Le Corbusier

Salone del Mobile 2015 Milano: Anodine, Best World - Mirror Light e Moon table, le novità in anteprima di Paolo Castelli

Salone del Mobile 2015: Foscarini a Euroluce presenta Lake by Lucidi Pevere

Salone del Mobile 2015: l'elegante tavolo da biliardo di Teckell

  • shares
  • Mail