Fuorisalone 2015 Milano: torna Porta Venezia in Design | Liberty 2015, tutte le novità

Torna Porta Venezia in Design | Liberty, il circuito fuori salone che abbina la contemporaneità del Design e dell’arte all’eredità architettonica e decorativa dello stile Liberty. Tutte le novità sono su Designerblog

fuorisalone_Porta Venezia in Design_2015

Torna Porta Venezia in Design | Liberty, il circuito fuori salone che abbina la contemporaneità del Design e dell’arte all’eredità architettonica e decorativa dello stile Liberty - di cui è particolarmente ricca questa zona della città - per renderla maggiormente nota ai cittadini e agli ospiti stranieri che visitano Milano durante la design week.

Un circuito a tre: showroom, negozi e aziende che espongono le novità di design e arte, il focus culturale sul Liberty e il percorso food & wine. Tematica, quest’anno, ancor più di attualità in occasione di Expo 2015, che trova spazio in alcuni selezionati locali e ristoranti, con la creazione di menu ideati per il fuori salone, ma che ospitano anche mostre di arte e contenuti legati al food-design.

Interessanti le novità nella zona, che sta subendo una importante trasformazione negli ultimi anni, con ingressi di realtà legate al mondo dell’architettura e progettazione 3D - come Principioattivo, in Via Melzo e la collettiva in Via Spontini - legate al design del gioiello - Anthozoa, in via Malpighi e Isabelle Cochrane in Via Maiocchi - o ancora Vittorio Bonacina e Marco Beretta Photographs in via Melzo e la Libreria Popolare in Via Tadino.

E, nel mondo food: entrano nel circuito l’enoteca Vino al Vino di via Spontini con il Menu Glocal per l’occasione e l’allestimento “Città im-mobile” a cura del giovane artista milanese Alessandro Torri, La Toscana di Tony in Piazza Lavater da meno di un anno, Mantra primo ristorante raw vegan in Italia e Casa Mia.

Si riconfermano, tra le altre, alcune presenze ‘design’ ormai fisse nel circuito: Alpi, Archimade, Brompton Junction Milano, Lisa Corti e Jannelli&Volpi.

Porta Venezia in Design si avvale ancora del patrocinio del Comune di Milano, rafforzando la comunicazione del circuito, come evento rilevante per la città di Milano, durante la settimana del design. Si instaura un nuovo rapporto con alcune importanti realtà museali e culturali nella zona di Porta Venezia. Tra queste, le collaborazione con: Spazio Oberdan e Fratelli Alinari Fondazione per la Storia della Fotografia
per la Mostra ‘Robert Capa in Italia. 1943-44’, che racconta gli anni della seconda guerra mondiale in Italia, visti con gli occhi del grande fotoreporter di guerra e con gli organizzatori della mostra FOOD - La scienza dai semi al piatto, promossa e prodotta dal Comune di Milano - Cultura, Museo di Storia Naturale Milano, Codice.

E, in ultimo, con Casa Museo Boschi Di Stefano, che espone - nei locali abitati in vita dai coniugi Antonio Boschi (1896-1988) e Marieda Di Stefano (1901-1968) - una selezione di circa trecento delle oltre duemila opere della loro collezione, donata al Comune di Milano nel 1974. Collezione che rappresenta una straordinaria testimonianza della storia dell’arte italiana del XX secolo - comprendente pitture, sculture e disegni - dal primo decennio del Novecento alla fine degli anni Sessanta. Una nuova presenza è rappresentata da ‘Il Crepaccio’, con la sua vetrina per artisti emergenti - ospitata dal ristorante Il Carpaccio - che, per il fuori salone, viene prestata a un progetto di design con la presenza di giovani designer italiani e internazionali.

Si riconferma la collaborazione con FAI-Fondo Ambiente Italiano, partner di Porta Venezia in Design | Liberty 2015, che guida i tour gratuiti dell’eredità Liberty - attraverso una selezione di 15 edifici - nell’area di Porta Venezia, il 17 e 18 aprile.

LEGGI ANCHE

FuoriSalone 2015: l'evento DesignCircus Stationary

Fuorisalone 2015: Seletti presenta il nuovo evento Souvenir di Milano a Piazza Affari

Fuorisalone 2015: arriva l'orto fra i cortili di Piuarch

FuoriSalone 2015: Gruppo Cosentino presenta le sue nuove collaborazioni

  • shares
  • Mail