Biennale di Venezia: Artemide svela le installazioni luminose per il Padiglione Italia

Artemide realizza installazioni luminose per il Padiglione Italia in occasione della Biennale di Venezia 2014

Artemide alla Biennale di Venezia 2014

Artemide, da sempre attenta all’innovazione nella ricerca e main sponsor del Padiglione Italia, collabora con l’architetto Cino Zucchi, curatore della mostra “Innesti/Grafting”, installando nuovi sistemi d’illuminazione in occasione della 14. Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia. Fin dalla sua fondazione negli anni ’60 ha sempre cooperato con importanti architetti italiani e internazionali, dimostrando di essere sempre pronta alle novità per quanto riguarda il design della luce. Ernesto Gismondi, fondatore e presidente di Artemide, dichiara che è un grande privilegio essere stati chiamati a partecipare alla Biennale di Venezia 2014.

Artemide alla Biennale di Venezia 2014

Cino Zucchi afferma che nella mostra del Padiglione Italia ci si basa sull’analisi di singoli episodi o eventi progettuali correlati da relazioni inaspettate. La modernizzazione ha visto protagonista l’intera penisola nell’ultimo secolo e Milano diventa una sorta di laboratorio moderno, le cui vicissitudini architettoniche e urbanistiche hanno manifestato particolari progetti trasformativi nei confronti di strutture urbane già esistenti. La città di Milano e la collaborazione con i vari architetti sono i punti cardine di Artemide.

“Innesti/Grafting” mette in evidenza l’intento di unire materia esistente in forma futura, un’analisi interessante che viene condivisa da sempre da Artemide, la quale si occupa di realizzare progetti di luce originali, nuovi, universali, sostenibili e di lunga durata. Piattaforme che pensano al benessere dell’essere umano e al suo rapporto con l’ambiente e il paesaggio che lo circonda. La luce di Artemide crea un’esperienza suggestiva che segue ogni visitatore nelle due Sale principali dell’Esposizione.

Nella prima Sala, in cui viene rappresentata la dialettica fra novità e rispetto dell’esistente, la luce rievoca un ambiente urbano, con importanti giochi di luce e di ombra che interpretano al meglio i contenuti esposti, ove il soggetto si collega all’oggetto immergendosi in tutto ciò che lo circonda. Nella seconda Sala vi sarà un collage di immagini di architetture, una raffigurazione di un grande paesaggio moderno tramite elementi luminosi e forme diverse che creano un’atmosfera suggestiva e caratterizzata da luce pura: “Un viaggio in Italia” dentro un landscape luminoso.

Le installazioni luminose saranno mostrate al Padiglione Italia in occasione della 14° Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia – Tese delle Vergini all’Arsenale, Venezia – dal 7 giugno al 23 novembre 2014. Il 28 maggio 2014 è stato conferito il Premio Compasso d’Oro ADI alla collazione Artemide IN-EI ISSEY MIYAKE e la Menzione d’Onore alla lampada Copernico.

Foto | Andrea Avezzù

Via | Courtesy la Biennale di Venezia

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail