Cemento faccia a vista per gli interni: le proposte SAI Industry

Pannelli sottili, dalle diverse finiture, per interni moderni e dallo stile minimale

44254v12_web.jpg

E' finito il tempo in cui il cemento era considerato un mero materiale da costruzione, l'abbiamo già visto nell'articolo sui rivestimenti realizzati con questo poliedrico materiale. Le aziende che hanno iniziato a fornire soluzioni anche per gli interni, si stanno moltiplicando, perché questo tipo di finitura piace, dona una certa atmosfera agli ambienti ed ha un sacco di vantaggi.

SAI Industry è un'azienda leader nell’ambito dei rivestimenti architettonici, dell'interior design e dell'arredamento, ed è nota a livello internazionale per le sue innovazioni nel campo. L’azienda è riuscita a trasformare un materiale da costruzione in uno sempre più ricercato e raffinato. Nata nel 2011, SAI Industry si è affermata nel panorama europeo grazie alla sua flessibilità riguardanti i progetti “su misura” commissionate da vari professionisti del settore edilizio. Lo stabilimento, a pochi chilometri da Venezia, mette a disposizione dei suoi clienti soluzioni sempre più innovative, basate sulla tecnologia CIMENTO® che unisce i materiali comuni come l'MDF e il Fibrocemento ad una finitura di vero cemento evocativa del cemento "facciavista".

CIMENTO® è disponibile in 4 soluzioni diverse: Liscio, Vibrato, Tavolato e Screpolato, sia per interni che per esterni. Con uno spessore che varia tra 1 e 4 mm, l'impasto può essere applicato su diversi tipi di supporti che, a seconda dell’esigenza del committente, possono spaziare in legno, metallo o materiale plastico o MDF. La speciale lavorazione artigianale tende a riprodurre le condizioni accidentali che danno luogo alle caratteristiche tipiche del faccia a vista vero, come gli aloni, le macchie e le striature, ed anche gli effetti del tempo e degli agenti atmosferici.

Il processo, inoltre, è green friendly, perché il materiale è composto, in tutte le sue finiture e per oltre il 90% del suo peso totale da una base di solo cemento ed acqua. Il ciclo produttivo avviene a basse temperature e quindi con scarso apporto di energia. Gli scarti di produzione vengono reintrodotti e rilavorati, garantendo un quantitativo basissimo di rifiuti che vengono selezionati in base ai sottoprodotti e gestiti dai soggetti autorizzati al trasporto e allo smaltimento/recupero.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: