Studio Piuarch realizzerà il nuovo Centro Congressi di Krasnodar in Russia

Lo studio di architettura Piuarch a Krasnodar per il nuovo Centro Congressi Ekaterinensky

Fa sempre piacere quando un po' d'Italia raggiunge l'estero, soprattutto quando si tratta di opere architettoniche che portano la firma delle menti più brillanti di casa nostra. E il Belpaese presto sarà anche a Krasnodar, nella Russia meridionale, dove sorgerà un nuovo polo culturale di quasi tremila metri quadrati.

Si tratta di un Centro Congressi diviso su tre livelli e la cui progettazione è stata affidata allo Studio milanese Piuarch. L'edificio ospiterà una sala congressi da 720 posti, modulabili a seconda degli eventi, un foyer, un bar e un ristorante, più i locali di servizio.

Inoltre, vista la posizione strategica scelta per far sorgere l'edificio, posto sulle sponde del fiume Kuban, il Centro Ekaterinensky si porrà come osservatorio preferenziale per godere delle bellezze naturalistiche della baia.

L'edificio sarà infatti dotato di terrazze, da cui ammirare il paesaggio circostante, ma anche di un piazzale posto all'ingresso della struttura, collocato invece in direzione della città.

Il Centro Congressi Ekaterinensky, come si è potuto già comprendere, sarà un ponte perfetto fra l'architettura urbana con le sue arterie stradali da una parte e il verde dei parchi pubblici con la bellezza del fiume dall'altra.

Piuarch, per rendere il tutto più organico possibile, ha studiato un progetto che potesse integrarsi perfettamente nel contesto. Per farlo ha immaginato l'edificio racchiuso in vetrate e dotato di un'architettura morbida, su più volumi e non monolitica.

Nell'attesa di vedere la fine dei lavori possiamo iniziare a dare un'occhiata ai rendering di Studio Piuarch, nella galleria fotografica di inizio articolo.

  • shares
  • Mail