Studio Voltolina ed Edmond Saddi firmano il lampadario Muladdah, alto quasi 8 metri

Edmond Saddi firma per Voltolina il lampadario Muladdah, un oggetto dalle forme magnum

Voltolina lampadario Muladdah

È degno di un ampio salone delle feste, dall'estetica classica ma non troppo: è l'ultimo nato di casa Voltolina, un oggetto dalle proporzioni maxi per ambienti principeschi. Oro e luci si fondono insieme per un progetto da mille e una notte, degno del palazzo di un sultano.

Parliamo del lampadario Muladdah, firmato dal designer libanese Edmond Saddi per lo Studio Tecnico Voltolina, che conta ben 116 luci di cui 92 luci esterne e 24 interne, raggiungendo la considerevole altezza di 7,80 mt. Un vero gigante dell'illuminazione.

Questo particolare modello extra tall vanta una struttura metallica di sostegno in oro 24 carati, lavorazione artigianale fatta a mano, che comprende anche la soffiatura del vetro per i bobeches che sostengono e in parte "velano" i punti luci.

Come dicevamo in incipit, Muladdah ha un sapore antico, in quanto riprende la tradizionale forma dei regali lampadari a sospensione di gusto classico. Ma la contemporaneità è nei dettagli, in quanto il modello può montare lampadine LED di ultima generazione.

A completare il tutto una cascata di cristalli, che segue il profilo di Muladdah dalla cima fino alla base. Obbligatorio, per dargli il giusto spazio, concedergli di essere montato in ambienti dalle volte alte, dove lo scintillio di materiali preziosi e luci possa stimolare la suggestione di un soffitto stellato.

  • shares
  • Mail