Gio Pagani carta da parati 2017: le grafiche dal sapore anni '60 con Wall&Decó

Gio Pagani presenta la nuova collezione di carte di wallpaper realizzata in collaborazione con Wall&Decó. Scopri tutto su Designerblog

Gio Pagani presenta la nuova collezione di carte di wallpaper realizzata in collaborazione con Wall&Decó. Continua la collaborazione iniziata nel 2009, anno in cui Gio Pagani incontra Christian Benini, fondatore di Wall&Decò: un dialogo tra due creatività diverse, che ha preso forma nelle carte da parati straordinarie, che portano una firma fatta di talento ed amicizia.

L'ispirazione per la collezione 2017 è un'altalena di estro e citazioni, che oscilla da un angolo all'altro della mente del designer, per creare due differenti trattamenti estetici. Una partenza verso paesaggi conosciuti, visti, vissuti tempo fa, un déjà-vu che esce dai bordi della quotidianità, per ricordare un passato dai segni profondi. Una memoria parietale, un tatuaggio di vita vissuta che percorre la superficie del luogo più intimo, personale, affettivo. Sono suggestioni così forti da segnare profondamente la materia, corrodere il tempo, decolorare il presente per richiamare il forte appeal di ciò che abbiamo alle spalle. ATOMIC ne è l'esempio perfetto, le cromie raccontano una storia, colorano una linea del tempo che segue il muro nella profondità della carta: optical anni sessanta, con un editing di nuance che abbraccia i toni caldi dell'ocra e del cipria fino a minimizzarsi in modo forte e diretto nel classico black & white.

Le grafiche Gio Pagani per Wall&Decò continuano nella seconda anima della linea, dove la geometria comunica con un pantone artistico che richiama la pittura e l'arte del disegno. Sono macro istallazioni dai colori pieni e decisi, pennellate di vita prese ed energica, come descrive la stampa CHERRY BOMB: un murales da casa, soffi di POP autentico, che volge lo sguardo ai Sixties ma con un'ironia, un'appeal e un'intelligenza contemporanee. Volto a descrivere direttamente il tono di voce di Gio Pagani. Ecco che in MAMMA MIA si ritrova la gioia e l'entusiasmo della poesia del brand che in due anni ha esplorato un pantone intenso fatto di colori polvere, deserti di luce e profondi violacei, che interpretano il nostro tempo in modo più raffinato, sognante ma estremamente cool.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO