Salone del Mobile 2015: De Castelli presenta Syro, il trittico di piccoli tavoli

In occasione del Salone del Mobile 2015, De Castelli presenta Yoroi, un misterioso mobile secrétaire, Syro di Emilio Nanni e l’avvolgente poltroncina Pensando Acapulco. L'anteprima è su Designerblog

Syro_05 (Large)

In occasione del Salone del Mobile 2015, De Castelli accoglie i suoi visitatori ricreando un paesaggio tipicamente urbano che avvicina la suggestione di antiche dimore rivestite di verde, al recupero di spazi ex-industriali valorizzati dal gusto delabré.

Una sorta di scenografico “giardino verticale” creato da De Castelli attraverso la realizzazione di un motivo ornamentale a foglie di vite americana, riveste l’esterno dello spazio espositivo, evocando un caratteristico scenario autunnale scaldato dalla scelta del materiale, il rame, e dalla sua finitura giocata tra le preziose nuances di una palette calda: dal bruno-rossastro al bronzo, ai verdi.

L’ispirazione naturale del decoro, come in una composizione dall’espressività art nouveau, lascia spazio all’astrazione, nella riproposizione di un pattern geometrico tridimensionale, di notevole impatto, realizzato grazie a foglie sagomate in rame piegato, ossidato, spazzolato o con finitura al verderame.

All’interno dello spazio espositivo De Castelli propone alcune novità come Yoroi, un misterioso mobile secrétaire, di Alessandro Masturzo, dal sapore déco; Syro di Emilio Nanni e l’avvolgente poltroncina Pensando Acapulco, disegnata da ivdesign, proposta in due differenti finiture, ottone lucido e rame lucido.

Accanto alle nuove proposte nello stand sarà presente un evergreen della produzione De Castelli, la collezione Celato, in ferro e rame ossidato, caratterizzata dall’intramontabile successo ed emblema della capacità dell’azienda di unire la preziosità del materiale alla funzionalità dei mobili. De Castelli leader nel mondo delle finiture su metallo presenta inoltre nel 2015 alcune nuove affascinanti proposte: lamiera nera ossidata, rame martellato e speciali spazzolature manuali su rame ed ottone.

Nell’affermazione della tendenza di allestire il living con tavoli di appoggio appartenenti allo stesso tratto ma diversi per dimensioni, colore e grafia, si inserisce SYRO: un trittico di piccoli tavoli con piani in metallo, sostenuti da un’esile struttura in tondino metallico e caratterizzati da grafismi incisi sulla lamiera.

È una combinazione di forme e accostamenti cromatici: ferro, ottone e rame, dove i disegni incisi sono ispirati ai cerchi che nascono e si diramano nell’acqua, al flusso della corrente e all’increspatura delle onde. I particolari trattamenti del metallo, ne fanno un insieme organico di grande impatto grafico e cromatico. I traversi di collegamento della struttura, posizionati alla stessa altezza da terra, hanno una forgia che rimanda all’intreccio dei rami. Le differenti altezze, l’intreccio grafico e il colore dei metalli determinano una composizione mutante che rinnova di continuo lo spazio nel quale sono inseriti.

FOTO GALLERY




Salone del Mobile 2015: De Castelli presenta Syro, il trittico di piccoli tavoli



Salone del Mobile 2015: De Castelli presenta Syro, il trittico di piccoli tavoli

LEGGI ANCHE

Salone del Mobile 2015 Milano: Cassina presenta la collezione Réaction Poétique di Jaime Hayon ispirata a Le Corbusier

Salone del Mobile 2015 Milano: Anodine, Best World - Mirror Light e Moon table, le novità in anteprima di Paolo Castelli

Salone del Mobile 2015: Foscarini a Euroluce presenta Lake by Lucidi Pevere

Salone del Mobile 2015: l'elegante tavolo da biliardo di Teckell

  • shares
  • Mail