L'Amiga di Andy



No, non è un errore di battitura, sto proprio parlando del Commodore Amiga di Andy. Di Andy Warhol.

In quella che molti ritengono la prima presentazione multimediale mai fatta, il 23 luglio 1985, al Lincoln Center di New York, la leggenda della Pop Art Andy Warhol salì sul palco utilizzando un computer per creare un ritratto digitale nel suo stile unico della pop star Debbie Harry.
Quella sera il mondo intero non solo scoprì un nuovo computer, l'Amiga per l'appunto, ma un modo nuovo di vedere i computer stessi. Fino ad allora limitati ad una audience di appassionati e visti come oggetti per ingegneri e nerds ora i computer diventavano qualcosa di completamente nuovo: uno strumento per fare arte e, più generalmente, design.

Warhol fu solo il primo a scoprire le infinite possibilità creative che l'Amiga offriva. Grazie alla sua potenza di calcolo l'Amiga poteva gestire audio, video e grafica in un modo fino ad allora impensabile: fu grazie a queste caratteristiche multimediali che entrò in fretta nel cuore e negli studi di tantissimi registi, creativi, musicisti e artisti dell'epoca oltre che a milioni di famiglie grazie agli incredibili videogiochi che uscirono e che crearono un nuovo standard per il divertimento videoludico.

Nei mesi successivi a quella storica presentazione Warhol acquistò parecchie Amiga e se le portò nel suo studio per continuare i suoi esperimenti. Poco o niente ci è rimasto di quelle prime prove di computer graphic fatte dal maestro e fino alla scoperta nel 2001 di "You are the One" l'esistenza di un cortometraggio animato digitale creato da Warhol era solo una voce. Sto parlando di un video realizzato da Andy Warhol su Amiga, composta da 20 video frames "dipinti" uno ad uno. La voce era vera.



"You are the One" (ne vedete dei frame qui sopra) fu ritrovato su un dischetto nella casa di Andy nel 2001 ed è stato restaurato da Arnie Friedhoff e il suo team su un Apple G5. Purtroppo è difficile trovarne una copia da farvi vedere, perchè per problemi di copyright (maledetto) questo brevissimo filmato è custodito gelosamente ed è proiettato solo a selezionati incontri o mostre. Se qualcuno di voi ne scova una copia (si, ho già frugato youtube e la rete intera, senza fortuna) allora fatecelo sapere. "You are the one" è stato proiettato per la prima volta al Museo della New Art (MONA) di Detroit lo scorso 8 novembre.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: