Cité Radieuse, i Bouroullec riarredano l'Unité d'Habitation

Gli interni dell'appartamento della Città Radiosa riarredati dai fratelli Bouroullec

Rimettere mano al progetto di interni dell'Unité d'Habitation? Un compito da far tremare le ginocchia... il confronto con Le Corbusier, con un edificio-mito che ha fatto la storia del Movimento Moderno, e di tutta l'architettura mondiale... ma anche lo stile sicuro e deciso di Jean Prouvé e Charlotte Perriand... Insomma, non proprio bazzecole. Che non sembrano, però, aver intimorito in nessun modo i fratelli Bouroullec, chiamati -con l'intermediazione di Jasper Morrison- a riarredare uno dei 337 appartamenti del celebre complesso di Marsiglia.

Il risultato è un layout piacevole ed equilibrato che non si preoccupa di accedere in misura eccessiva al portfolio nel campo del prodotto di Erwan e Ronan. Sparsi nell'appartamento, infatti, troviamo la lampada LightHouse di Established & Sons e Venini, la sedia SteelWood di Magis, Lampalumina di Bitossi, fino alle nuvole di Kvadrat per rievocare la passione di "Corbu" per il tessile e i tappeti. Un approccio un po' troppo didascalico? L'appartamento, il n. 50, per l'esattezza, potrà essere visitato dal 15 luglio al 15 agosto.

Via | Mocoloco

Gli interni dell\'appartamento della Città Radiosa riarredati dai fratelli Bouroullec

Gli interni dell'appartamento della Città Radiosa riarredati dai fratelli Bouroullec
Gli interni dell'appartamento della Città Radiosa riarredati dai fratelli Bouroullec
Gli interni dell'appartamento della Città Radiosa riarredati dai fratelli Bouroullec

Gli interni dell'appartamento della Città Radiosa riarredati dai fratelli Bouroullec
Gli interni dell'appartamento della Città Radiosa riarredati dai fratelli Bouroullec
Gli interni dell'appartamento della Città Radiosa riarredati dai fratelli Bouroullec
Gli interni dell'appartamento della Città Radiosa riarredati dai fratelli Bouroullec

  • shares
  • Mail