Il Padiglione Giappone di Expo 2015 si ispira alle storiche abitazioni di Kyoto

Il Giappone partecipa ad Expo Milano 2015 con un Padiglione ispirato alle storiche abitazioni di Kyoto

Expo 2015 Giappone

Il Padiglione che il Giappone presenta ad Expo 2015 parla il linguaggio della tradizione e si ispira alle storiche abitazioni di Kyoto in legno e bambù. Dopo il tragico terremoto del 2011, il Paese intende rilanciare la propria immagine partendo in qualche modo dal passato.

Expo 2015 Giappone

Il tema scelto dal Giappone per la partecipazione all'Esposizione Universale meneghina del prossimo maggio è "Diversità armoniosa", che ha l'obiettivo di proporre al mondo la cultura alimentare nipponica come nutrimento sano, sostenibile ed equilibrato, nonché mezzo per alleviare i problemi relativi a fame ed ecologia.

E infatti è già dal 2005 che il governo giapponese lavora in casa propria educando le famiglie alla consapevolezza alimentare. Parimenti si sta impegnando a far riconoscere all'Unesco la propria dieta, già percepita in tutto il mondo come equilibrata e salutare, come patrimonio dell'umanità.

Expo 2015 Giappone

Per tale ragione il Padiglione Giappone porterà l'educazione alimentare in Expo Milano 2015, attraverso innovativi mezzi di edutainment, parola "esotica" che rappresenta la fusione fra Education e Entertainment, una sorta di strategia per istruire in modo piacevole e divertente su temi importanti.

Expo 2015 Giappone

Per rispondere alle esigenze del Giappone, che vuole mostrarsi al mondo come perfetto connubio fra tradizione antica e modernità, il Padiglione ruberà l'estetica alle storiche abitazioni della ex capitale nipponica. Su una superficie di più di 4000 metri quadri si ergerà un'enorme struttura in legno e bambù che conterrà però al suo interno tecnologie informatiche al passo coi tempi e sistemi per il risparmio energetico.

Questo perfetto mix and match di classico e innovativo sarà completato da installazioni che richiamano l'attenzione dei cinque sensi. In questo modo il visitatore potrà vedere, sentire, annusare, toccare e assaporare quanto di buono il Giappone può dare.

  • shares
  • Mail