Spagna a Expo 2015, un giardino di aranci il tema del padiglione

Expo 2015 ci presenta il padiglione che ospiterà la Spagna: il tema scelto dal paese per la Grande Esposizione di Milano è un profumato e colorato giardino di aranci. Ecco come sarà allestito il padiglione spagnolo.

Expo 2015 si prepara ad accogliere i vari paesi partecipanti alla grande esposizione internazionale, che il prossimo anno si terrà nella città di Milano. Anche la Spagna sarà presente con il suo padiglione, con un concept intitolato "Language of Taste", vale a dire "Il linguaggio del gusto". L'allestimento si ispirerà al profumo e al colore di un giardino di aranci.

Se per il Brasile il tema di Expo 2015 è "Sfamare il mondo" e per la Romania è l'armonia con la natura, la Spagna ha scelto la sua tradizione gastronomica. Il padiglione parlerà della gastronomia spagnola, della ricerca di innovazione, nel rispetto della tradizione, della cucina mediterranea tipica di questa terra, ma anche della sostenibilità dell'agricoltura spagnola, volta a non sprecare le risorse, a rispettare il paesaggio.

Per l'architettura del padiglione è stato chiamato lo studio b720 arquitectos, vincitore del concorso indetto l'anno scorso dalla Sociedad Estatal de Accion Cultural, che si occupa di diffondere la cultura spagnola nel mondo. Il padiglione occuperà uno spazio espositivo di 2mila metri quadrati.

Il design è molto semplice, lineare, pulito, per un'architettura sostenibile: il sistema di ventilazione è naturale, con aperture all'altezza del soffitto che consentono un basso consumo energetico, i materiali sono rigorosamente riciclati e le tecniche di montaggio sono a secco, con il riutilizzo della struttura in altre esposizioni.

La struttura proporrà anche un materiale caldo come il legno, mentre all'ingresso, nel patio, potremo assaporare i profumi e ammirare i colori di un giardino di aranci, grazie alle piante installate.

Expo 2015 Padiglione della Spagna

Piccola nota di colore patriottico per noi italiani: il padiglione della Spagna a Expo 2015 parlerà anche un po' italiano, grazie alla collaborazione con lo studio milanese B2fR Architetti.

Via | Expo2015Contact

  • shares
  • Mail