Geoffroy Gillant: "Specchio, specchio delle mie brame..", ma col buco

HolleMirror

L'eccesso di vanità forse è un peccato. Certo che è che se stimola la realizzazione di oggetti simili, magari può diventare anche un pregio. Il designer Geoffroy Gillant ha avuto un'idea semplice ma di grande effetto: piazzare un 'buco' al centro di uno specchio rotondo.

Banale? Neanche un po'. Siamo così abituati ad avere la nostra immagine riflessa al centro di una cornice, che questo "Holle Mirror" può risultare davvero destabilizzante. Gillant ha conquistato il secondo posto alla CINNA Design Competition nella categoria degli elementi d'arredo, anche in virtù di un 'trucco'.

Non ci è dato di sapere come, ma appendendo qualcosa sul cilindro che sostiene la struttura, possiamo recuperarla semplicemente infilando la mano nel buco. Avrà chiesto la consulenza di David Copperfield? Perfetto da abbinare, il "Jump Out Mirror": utile 'due in uno' di cui trovate l'immagine dopo il salto.

JumpOutMirror

Qui gli specchi sono due. Il secondo, quello più piccolo da tenere a portata di mano, aderisce magneticamente alla forma del più grande che invece va appeso. E' un prototipo realizzato dalla giapponese MicroWorks.

  • shares
  • Mail