"Garden-in-the-house", dal Giappone la stanza-giardino


Lo studio giapponese Suppose Design Office ha ideato il concetto di "Garden-in-the-house" per rispondere alle esigenze di un cliente che voleva a tutti i costi un giardino, pur non avendo alcuno spazio esterno nella sua casa di città.

Gli architetti dello studio giapponese hanno così creato un giardino interno, costituito da ambienti divisi tra le normali funzionalità e quelle dedicate alle piante.

Così grandi pietre, lastre di cemento levigato e piante sempreverdi, scandiscono gli spazi internamente, ricoprendo un terzo di tutto l'appartamento e creando un'atmosfera zen.

La zona giardino è separata dal resto degli ambienti da pannelli di vetro, che regalano un forte impatto estetico. A favore di questo impatto, anche la privacy del bagno è stata sacrificata.

Via | AtCasa

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: