Teiere di design: 20 foto di modelli originali e funzionali

Il tè è una bevanda gradita e conosciuta ovunque e da ogni parte del mondo arrivano proposte di teiere di design per rendere il rituale delle 5pm un momento unico

a:2:{s:5:"pages";a:4:{i:1;s:0:"";i:2;s:37:"Teiere di design: 3 modelli originali";i:3;s:36:"Teiere di design: 3 modelli classici";i:4;s:50:"La novità: il set da tè Aureola di Luca Nichetto";}s:7:"content";a:4:{i:1;s:1420:" Teiere di design

Il rituale del tè è diverso in ogni parte del mondo, sebbene ovunque questa profumata e corroborante bevanda sia sinonimo di momenti piacevoli da trascorrere in solitudine o in socialità. Sarà per la clara fama del tè e degli infusi che i designer di ogni angolo del globo si dedicano spesso e volentieri allo studio e progettazione di teiere originali e/o funzionali create apposta per stupire, divertire e rendere perfetta la pausa relax delle cinque postmeridiane?

Certamente questo mondo fatto di tempi di bollitura, infusione e degustazione per molti (compresa la sottoscritta) è assolutamente irresistibile. Per questa ragione Designerblog dedica alle teiere un articolo ricco di foto, con alcuni esemplari dei pezzi più estrosi e altrettanti di quelli più classici e pratici.

Teiere di design

Gallery | da Pinterest Art & Design: Teapots; Wirecyber; Indipendent

";i:2;s:1263:"

Teiere di design: 3 modelli originali

Per parlare dell'originalità la scelta è caduta su due modelli di Zanko Design, ossia Lazy Teapot e Zygo Teapot, più un terzo di Joey Roth, la futuristica teiera Sorapot. La prima è una teiera in ceramica per pigri, come già il nome suggerisce, che permette di far bollire l'acqua, mantenere il tè in temperatura e versarlo senza staccarlo dalla base. La seconda è invece più futuristica ed è formata da un corpo in acciaio inossidabile e un'armatura in ceramica bianca che le consente un appoggio e una presa agevoli. Infine l'ultima unisce la classicità dell'acciaio alla modernità del Pyrex e del silicone, con un design modernissimo e quasi futuristico, tipico dell'industrial designer che l'ha disegnata.

Lazy Teapot

Teiere di design - Lazy teapot by Yanko Design

Designer per Yanko Design: Lotte Alpert.

Zygo Teapot

Teiere di design - Zago Teapot by Yanko Design

Designer per Yanko Design: Shaun Redsar

Sorapot

Teiere di design - Sorapot by Joey Roth

Designer: Joey Roth

";i:3;s:1178:"

Teiere di design: 3 modelli classici

Più classiche e forse più efficienti a livello funzionale sono le proposte di Bodum, Le Creuset e Orla Kiely. Rispettivamente parliamo di Chambord, che usa il vetro borosilicato sia per il contenitore del liquido sia per il filtro interno removibile dove far infondere le foglie e l'acciaio inox per la base di appoggio; di Grand Teapot, che come ogni prodotto Le Creuset è creato per durare una vita, in più vanta facilità di pulizia, praticità di presa grazie alla maniglia ampia e riduzione dei tracimamenti grazie al beccuccio antigoccia; del modello di Orla Kiely, che ha un affascinante design retrò, una struttura interamente in ceramica e una capienza di 1 litro di prodotto.

Chambord

Teiere di design - Chambord by Bodum

By Bodum

Grand Teapot

Teiere di design - Grand Teapot by Le Creuset

By Le Creuset

Raised Stem Tea Pot

Teiere di design - Raised Stem Tea Pot by Orla Kiely

By Orla Kiely

";i:4;s:1099:"

La novità: la teiera Aureola di Luca Nichetto

aureola_studio-2-newsl

È italo-russo il set da tè Aureola firmato Mjölk, che conta sulla collaborazione del designer Luca Nichetto e della designer russa Lera Moiseeva. Se siamo abituati a pensare al rituale classico del tè legato a Giappone, Cina e India, è bene che sappiamo che questo prodotto di recente uscita non prende ispirazione da queste zone asiatiche quanto più dall'estremo est europeo. In Russia questa bevanda non viene infatti servito in tazze ma in ciotole senza manico, che consentono letteralmente di abbracciare il contenitore e rendere unica la pausa ristoratrice.

Aureola si compone di una teiera con un filtro e delle ciotoline impilabili l'una sull'altra, più il coperchio. Quest'ultimo, insieme al manico, sono fatti in legno, mentre la struttura è in porcellana in nuance mattone, colore ottenuto grazie a polveri metalliche. Resta da svelare il mistero sul nome: Aureola riporta alla mente il calore del tè che si spande dal centro verso l'esterno in cerchi concentrici.

Aureola_living-2_newsl ";}}

  • shares
  • Mail