Oliviero Toscani sul nuovo marchio Italia



Vi segnalo un'intervista ad Oliviero Toscani comparsa ieri ne "Il Sole 24 Ore". Di certo il celebre fotografo si è distinto per aver sempre detto quello che pensava senza peli sulla lingua e questa sua opinione sul marchio Italia ne è un chiaro esempio.

"È l’ennesima occasione mancata per il Paese, una operazione mal riuscita e gestita da incompetenti, un piccolo marchietto che rispecchia perfettamente l’Italia di oggi, presuntuosa e poco consistente. […] Il punto è che in questo tipo di concorsi vincono sempre le aziende come la Landor. Le agenzie tendono sempre ad accontentare i loro clienti e questo pregiudica la creatività. Mi chiedo poi quale sensibilità estetica abbiano politici come Rutelli o Prodi. Questo mi pare un marchio che punta al compromesso. La ricerca ossessiva del consenso crea mediocrità. Questo marchio comunica solo banalità."
[pag. 23]

Per concludere vorrei anche segnalarvi alcuni marchi e portali di Paesi Europei che hanno portato avanti operazioni turistiche di questo tipo: Spagna, Svizzera, Olanda e Gran Bretagna.
(via caymag)

  • shares
  • Mail
41 commenti Aggiorna
Ordina: