Un appartamento declinato al maschile

Un appartamento declinato al maschile
Il designer milanese Alessandro Figliuolo ha arredato la sua dimora con un carattere spiccatamente maschile, ma tuttavia riconoscibile: arredi scarni, tinte neutre, un'essenzialità ideale per uno stile asciutto ma deciso.

La zona living è arredata con un divano in feltro di fattura artigianale, un tappeto a righe Kasthall, un tavolino bianco Metal Side di Vitra e da pezzi storici del design, come le lampade Parentesi di Achille Castiglioni e Pio Manzù per Flos. In una nicchia di questa zona, ecco ricavato l'angolo studio con una sedia Steelwood di Bouroullec per Magis e la lampada da tavolo di Muuto. Anche l'orologio a parete è un pezzo storico del design, il Ball clock di George Nelson per Vitra.

La zona pranzo è composta dal tavolo Glossy di Antonio Citterio, dalle sedie Tate di Jaspar Morrison per Cappellini, dalla lampada a sospensione Glo Ball sempre di Jasper Morrison per Flos e da un mobile credenza realizzato su misura. La cucina è composta da un insolito modulo realizzato su misura, con piano in marmo. Lo sgabello della zona snack è Centomila di James Irvine per Magis.

Via | Home

Un appartamento declinato al maschile Un appartamento declinato al maschile Un appartamento declinato al maschile Un appartamento declinato al maschile

  • shares
  • Mail