Gli interni del Boscolo Hotel Exedra di Milano

Gli interni del Boscolo Hotel Exedra di Milano

Il Boscolo Hotel Exedra di Milano, il cui progetto è stato curato da Italo Rota, Alessandro Pedretti, Thijs Pulles, Diego Terna, e Simone Micheli per i 600 mq di Spa, è stato definito dallo stesso direttore generale uno "urban hotel", un luogo dove, al contrario di come ci si aspetterebbe, è stata data maggiore importanza agli spazi comuni, come la spa, la hall, i ristoranti, piuttosto che a quelli privati, come le camere.

Italo Rota però non lo definisce un albergo di design, ma un luogo dove il design è stato tenuto fuori appositamente per dare spazio a designer e creativi come clienti dell'albergo, affinchè possano presentare le loro opere senza interferenze; quindi gli elementi architettonici sono semplici: rosso, nero, marmo, elementi pronti ad accoglierne altri, senza ambiguità, sostiene Rota.

Rimangono tuttavia insolite e spettacolari alcune vedute scenografiche dell'hotel, che risulta nel complesso un concentrato di creatività.

Via | AtCasa
Gli interni del Boscolo Hotel Exedra di Milano Gli interni del Boscolo Hotel Exedra di Milano Gli interni del Boscolo Hotel Exedra di Milano Gli interni del Boscolo Hotel Exedra di Milano

Gli interni del Boscolo Hotel Exedra di Milano Gli interni del Boscolo Hotel Exedra di Milano Gli interni del Boscolo Hotel Exedra di Milano Gli interni del Boscolo Hotel Exedra di Milano Gli interni del Boscolo Hotel Exedra di Milano Gli interni del Boscolo Hotel Exedra di Milano Gli interni del Boscolo Hotel Exedra di Milano Gli interni del Boscolo Hotel Exedra di Milano

  • shares
  • Mail