Arredo giardino, la collezione estate Fermob di mobili per esterni

L'arredo giardino non è mai stato così colorato e di tendenza: Fermob presenta la sua collezione estiva di mobili e tessili per esterni, ricca di carattere e nuance forti


Fermob estate 2014


Punta sul colore e su uno stile un po' marino la nuova collezione estiva Fermob di arredo giardino. L'azienda francese, che da anni è leader nella produzione di mobili per esterni, nell'ultimo periodo ha completato la sua già ricca offerta di prodotti con le linee tessili e gli accessori, studiati ad arte per una comoda vita outdoor.

Della prima categoria fa parte la serie Infusion Graphique, cuscini e teleria da esterno, più simpatici vassoi declinati in colori decisi come il rosso, l'ocra, il blu notte e il grigio tortora scuro. Il tutto un po' di ispirazione vintage e per questo molto di tendenza. Oltre che ovviamente l'unione perfetta con le ultime collezioni di mobili: la bellissima Van Gogh di Alessandra Baldereschi e Kintbury di Terence Conran, linee piacevolmente votate ai colori primari.

Rientrano nella seconda invece i pezzi della collezione Les Pie?ces Rapporte?es, degli originali e divertentissimi vasi per piante dalle tonalità luminosissime. Quattro i formati, dal più piccolo al più grande e tre le tonalità: melanzana, fucsia e avocado, quest'ultimo un adorabile verde acido che si rifà un po' alla moda fluo dell'ultimo anno.

Fermob estate 2014

Parlando di mobilia, Van Gogh comprende tavoli e sedute con telaio in acciaio e copertura in elastomero termoplastico, in un divertente rosso papavero. Le linee sono morbide e si ispirano al dipinto di Van Gogh "Bedroom in Arles" del 1888. E in effetti la designer ha avuto cura di progettare questi oggetti facendoli sembrare usciti da un disegno, prestando particolare attenzione agli spazi vuoti nelle intelaiature, come se fossero bordi che delimitano porzioni ancora da colorare.

Kintbury al contrario punta sul classico, con sedie e tavolini in lamiera traforata sui toni del giallo canarino: in questo caso l'attenzione si concentra sulle curve armoniose che si sviluppano sin dalle gambe per arrivare a schienali e piani d'appoggio. L'ispirazione del designer in questo caso è stata la tradizione dall’ergonomia del XXI secolo, giudicata da Conran "emblematica".

Si ispirano poi agli anni 60 le sedie Sixties in tubolare di alluminio e resina tecnica, piacevoli e morbide al tatto e comode alla seduta, con lo schienale a griglia dall'aspetto deliziosamente retrò. Queste, così come tutti gli altri pezzi della collezione estiva sono facilmente mixabili fra loro e adattabili anche alle precedenti serie Fermob, come le variopinte sedie Bistrot e Latitude, così come ai più sobri tavoli Costa e Surprising in nuance neutre.


    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail