Freud: il divano trasformista di Mario Bellini

Il nuovo divano trasformista Freud di Mario Bellini, adattabile a ogni esigenza e spazio

Il divano Freud di Mario Bellini per Meritalia

Acquistare complementi d’arredo che si adattino a ogni situazione non è sempre possibile, considerato il fatto che, la maggior parte delle volte, un divano o una poltrona mantengono le medesime caratteristiche non rispettando tutte le esigenze. Non è il caso di Freud, il divano trasformista di Mario Bellini creato per Meritalia. Il designer ha progettato un elemento basso, lineare e compatto che possa dischiudersi diventando informale e accogliente, perfetto per i momenti di relax.


Il divano Freud di Mario Bellini per Meritalia

La trasformabilità è un elemento importante, particolarmente richiesto nei mobili odierni. La maggior parte delle sedute in commercio sono profonde, ma può capitare che si necessiti di qualcosa di più formale e rigoroso. Freud, grazie alla presenza di elementi componibili, può aprirsi e chiudersi a seconda del bisogno, offrendo diverse sistemazioni.

Il divano presenta una struttura in legno massello ed è stato presentato in occasione del Salone del Mobile 2014, mettendo in evidenza lo schienale che può essere combinato in diverse posizioni, dando libero sfogo alla creatività e alla fantasia di ogni arredatore, ma anche ai più inesperti, che desiderano conferire all’ambiente personalità e carattere esclusivi.

Mario Bellini è un architetto e designer che gode di fama internazionale, vincitore di ben 8 Compasso d’Oro. Il Museum of Modern Art di New York ospita 25 sue opere; le altre e numerose creazioni architettoniche e di design progettate sono sparse in tutto il mondo. Per Meritalia, azienda italiana che da 27 anni realizza prodotti di qualità e di design, realizza Via Lattea nel 2008, Stradivani nel 2009 e No Design nel 2011.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail