PomPon, la poltrona sostenibile


PomPon, questo il nome della nuovissima seduta realizzata dallo studio CON3STUDIO di Torino. PomPon viene realizzata con 2700 m.t. di cimose, scarti di lavorazione dei tessuti che riprendono vita offrendo una seduta di tendenza.

L'industria tessile manda al macero ogni anno oltre 160 milioni di metri di tessuti, provocando una perdita di circa 800 mln di euro e la produzione di 8.000 tonnellate di agenti coloranti e di solventi, con un impatto ambientale rilevante.

Si tratta di una poltrona-pouf di grandi dimensioni, prodotta interamente a mano assemblando e torcendo strisce di tessuto in lana, lino e cotone. La realizzazione ricorda quella dei tradizionali pompon, con al centro un piccolo pouf asportabile ed utilizzabile come poggiapiedi. Gli elementi sono assemblati mediante semplice "incastro".

Il progetto, premiato in occasione del concorso internazionale "Etica dell'abitare, estetica del vivere" ed attualmente in mostra a Prato nell'ambito della mostra "La casa del III millennio" è stato realizzato con il contributo di Cecchi e Cecchi e Formitalia group spa.

  • shares
  • Mail