Una campagna contro le mine antiuomo sulle bustine di ketchup

Una campagna contro le mine antiuomo sulle bustine di ketchup

Un gesto semplice, come aprire una bustina di ketchup in un fast-food, strappandone un angolo. Ma sulla bustina sono raffigurate le gambe di un ragazzo, o il suo volto. Strappando la bustina salta via una gamba, una tempia. Cola liquido rosso. Sembra vero. Al cinema non ci dicono sempre: non è sangue, è solo ketchup?

È la campagna contro le mine antiuomo dell'Organizzazione Non Governativa neozelandese Calm realizzata da Publicis Mojo: la pubblicità sociale si insinua nei gesti quotidiani, in quegli automatismi che abbassano le difese della nostra attenzione selettiva. È solo ketchup, ma questa volta, almeno, fa riflettere.

Via | TheDieline.com

Una campagna contro le mine antiuomo sulle bustine di ketchup
Una campagna contro le mine antiuomo sulle bustine di ketchup Una campagna contro le mine antiuomo sulle bustine di ketchup Una campagna contro le mine antiuomo sulle bustine di ketchup Una campagna contro le mine antiuomo sulle bustine di ketchup

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: