Visual Ultras


La tragedia di Catania ha riportato al centro dell'attenzione la realtà del tifo organizzato in Italia, non voglio esprimere giudizi sul senso di quello che è successo o sul significato della violenza che da ambedue i fronti si consuma ogni fine settimana nelle curve italiane.
Quella Ultras è una realtà complessa, molti dei più importanti gruppi nascono non a caso alla fine degli anni settanta quando si stavano esaurendo le esperienze politiche e di movimento che avevano contraddistinto la realtà giovanile italiana nei due decenni precedenti.
Il calcio è servito come deterrente e come valvola di sfogo di malesseri profondi della società italiana e in un certo senso rappresenta bene il paese con tutte le sue diversità e i suoi campanilismi.
Sarebbe interessante un'analisi dei simboli, delle grafie e delle trasformazioni che negli anni hanno subito i logotipi dei più importanti gruppi ultras, dal teschio con la chiave inglese tra i denti dei Fighters della Juve negli anni 70 fino agli odierni caratteri "tipografici" che dai volantini dei gruppi neofascisti degli anni 60 si sono estesi a quasi tutti gli striscioni delle curve italiane fino a quello esibito in diretta televisiva da Gianluigi Buffon al circo massimo di Roma, mai prima un carattere aveva avuto una firma politica così chiara.

Ho cercato materiale e i forum più importanti del movimento Ultras Italiano, molti in questi giorni sono stati oscurati o hanno sospeso le attività. Per vedere materiale iconografico e visivo vi segnalo Kids are united, contiene ricche gallerie fotografiche di murales, loghi e cards.

Progetto Ultra presenta attraverso una mostra il significato sociale che la realtà delle curve ha significato in tempi di forte crisi dei valori aggregativi,
Mondo ultras
ha una ricca galleria fotografica di striscioni.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: