Barcelona 2159, il volto della città tra 150 anni

150-anni-barcellona

150 anni fa, a Barcellona, l'urbanista Ildefons Cerdà i Sunyer riprogettava l'impianto della città dando vita al quartiere di Eixample. Un esempio, secondo l'architetto, di una disposizione più razionale ed efficiente degli spazi urbani, capace di regolare i flussi di carrozze e pedoni, di lasciare spazio al verde, di programmare fognature, giardini, tubature per il gas e linee tramviarie guidate da cavalli.

Oggi, l'anniversario viene celebrato con un'iniziativa originale quanto controcorrente. Invece di guardare al passato, la municipalità ha appena lanciato una campagna di comunicazione pubblica, Barcelona 2159, che chiama in causa i cittadini per immaginare il volto della città tra 150 anni. Ognuno, infatti, può indicare le proprie previsioni con una lettera da imbucare all'interno di una cosiddetta "macchina del tempo" dislocata nei punti strategici della città. Una di queste, a fine campagna, verrà conservata per i posteri fino allo scadere del prossimo secolo e mezzo, mentre nel frattempo i curiosi possono confrontarsi sulle reciproche fantasie ed aspettative attraverso un forum dedicato su internet.

Alle macchine del tempo si aggiungono poi i supporti della campagna pubblicitaria, caratterizzati da un buco verticale che richiama la forma della buca delle lettere. La campagna è stata curata dall'agenzia pubblicitaria Carlitos y Patricia.

Via | Psfk

150-anni-barcellona
150-anni-barcellona
150-anni-barcellona
150-anni-barcellona

150-anni-barcellona
150-anni-barcellona

  • shares
  • Mail