L'architettura deformata di Thom Faulders

ThomFaulders-Deformscape

Thom Faulders, fondatore del Faulders Studio, è un architetto e designer a cui piace ipotizzare strutture al limite del possibile. Costruzioni che diventano esibizioni e esplorano il modo in cui le interfacce tra spazio, percezione e contesto interagiscono tra loro.

La sua architettura non è mai statica e non tratta il luogo che disegna nei modi stabiliti. Faulders lo considera piuttosto un'arena in cui reazioni e comportamenti possono adattarsi e generare qualcosa di nuovo e diverso.

"Deformscape", il lavoro che vi presentiamo è forse il simbolo migliore di questo suo punto di vista. Uno spazio chiuso, una sorta di 'giardino-scultura' in cui i pattern tridimensionali disegnati danno l'illusione della distorsione della prospettiva e delimitano l'area vitale dell'albero: quella che assorbe l'anidride carbonica e non dovrebbe essere invasa da altre piante. Un intervento minimo, di forte impatto, per sensibilizzare e -contemporaneamente- alterare la percezione di chi osserva.

  • shares
  • Mail