Porcellana bianca a tavola: materiali classici per forme nuove.

Aniek Meelijk’s Tea Time

È sempre più alto il numero di designer che si cimentano con la porcellana, rivisitando le forme classiche del vasellame, scegliendo di eliminare il colore, optando per il bianco più neutrale e concentrandosi sullo stravolgimento delle linee.

È il caso della designer olandese Aniek Meeldijk che presenta un servizio da tè degno di Alice nel Paese delle Meraviglie, in cui ogni elemento sembra sul punto di sciogliersi, in un equilibrio destinato a rimanere precario nella sua fissità.

Ma è anche il caso della sudafricana Wendy McLachlan che, per continuare la citazione di Alice, riempe di Bianconigli le sue creazioni da tavola, candelabri, alzatine, vasi da fiore, imitando la sofficità dei roditori e utilizzandoli come elementi funzionali al posto di steli o supporti.

Porcellana bianca a tavola: materiali classici per forme nuove.
Aniek Meelijk’s Tea Time Wendy McLachlan Wendy McLachlan Wendy McLachlan

  • shares
  • Mail