Iron Pin-Ups


Già a partire dalla prima guerra mondiale alcuni aviatori cominciarono a personalizzare la carlinga del proprio velivolo, quello diventato più celebre l'Albatros D.III dipinto di rosso fuoco del Barone Manfred von Richthofen meglio conosciuto come il Barone rosso, Le Diable Rouge, The Red Knight.
In un certo senso possiamo sostenere che nell'aviazione militare fin dai suoi esordi vengono trasferite una serie di rituali e simbologie che erano proprie della cavalleria: esibire spavaldamente stendardi dai colori brillanti e cerimoniali tesi ad aumentare la riconoscibilità e il senso d'appartenenza del battaglione.
Con la seconda guerra mondiale succede che molte fusoliere dei grossi bombardieri B-17 e B-24 americani cominciano a venir decorate da piloti improvvisatisi pittori, su ogni aereo viene dipinta una sorta di mascotte, che diventa il simbolo e il portafortuna della squadriglia.
E' interessante vedere come i soggetti siano molto spesso delle icone pop degli anni 30 e 40 come le pin up di Alberto Vargas, Felix the cat e Lady Luck e di come alle figure vengano associate scritte di forte impatto emotivo come Surprise Attack, Target for tonight, Sack Time.

Il sito raccoglie la più importante collezione di fusoliere dipinte della seconda guerra mondiale, raccolte da Minot Pratt Jr. che in qualità di general manager di una compagnia specializzata nello smantellamento dei vecchi bombardieri le salvò dalle lamiere per poi donarle al museo dell'aviazione americana.
Questo materiale è oggi conservato in un museo e considerato come una sorta di tesoro dell'American Folk Art.

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: