Salone del Mobile 2014: le novità e il debutto di Ceramiche Rometti

Ceramiche Rometti presenta per la prima volta la sua collezione al Salone del Mobile 2014, proponendo alcuni pezzi nati grazie alla collaborazione della stilista Chantal Thomass

Ceramiche Rometti e Chantal Thomass debuttano al Salone del Mobile 2014

Ceramiche Rometti è un’azienda storica che lavora nell’ambito della ceramica dal 1927 che per la prima volta parteciperà al Salone del Mobile 2014, con uno stand d 40 mq in cui saranno presenti non solo creazioni Rometti, ma anche articoli nati da altre collaborazioni, come quelle con la stilista di lingerie Chantal Thomass, presente all’evento venerdì 11 aprile 2014, nelle ore pomeridiane. Lo stand si troverà al primo piano, nel padiglione 8 F 54.

Ceramiche Rometti e Chantal Thomass debuttano al Salone del Mobile 2014

L’organizzatore è Massimo Monini, personaggio creativo e complesso che rivolge l’attenzione al futuro e a tutto ciò che concerne la modernità, con tanti progetti in opera, tra cui troviamo il Premio Rometti istituito per i giovani, grazie alla collaborazione con Io led. Oltre alla presenza al Salone del Mobile 2014, Ceramiche Rometti sarà presente al Fuorisalone 2014 per via della collaborazione con Borbonese, a seguito della nuova linea home/global living della casa di moda.

L’azienda Ceramiche Rometti ha sede in Umbria e si occupa della creazione di prodotti che riescano a combinare estro e ricerca. Le creazioni Rometti nascono dall’utilizzo di materie prime e pure, lavorate a mano seguendo gli strumenti tipici dell’arte ceramica, offrendo articoli basati sull’inventiva del designer dai colori intensi e dalle forme sostanziali.

Chantal Thomass è rimasta affascinata dalle creazioni Rometti, decidendo di disegnare una collezione ironica, elegante, seducente e femminile basata su vasi, appliques, ciotole, sgabelli, specchi, metalassé, stivaletti e fiocchi. Come per la Manifattura Rometti, anche la stilista francese utilizza il bianco e il nero, aggiungendo rosa, argento e metallizzato accostati alla terracotta.

Foto | Comunicato stampa

  • shares
  • Mail