Princess Hijab: guerrigliera a colpi di gif

Princess_Hijab

Stando al suo misterioso myspace, Princess Hijab ha 21 anni. Probabilmente non è vero, ma crederci o meno non è rilevante. Quello che invece fa decisamente la differenza nei suoi 'lavori' è la forza quasi sovversiva del suo modo di utilizzare le icone culturali. Una in particolare: il velo. Il velo islamico.

Libertà di scelta? Determinismo puro? Elemento di distinzione? La guerriglia di Princess Hijab parte proprio da qui. Dalla critica alle questioni politiche (e religiose, in senso ampio) legate al genere femminile e all'identità. L'attitudine è resa ancora più aggressiva dalla forma scelta. Gif animate, rozze nella risoluzione (siamo in piena digital art), irriverenti nei contenuti (su tutte: l'immagine di una donna coperta dal velo che strizza l'occhio a chi guarda), estreme nella scelta dei colori.

L'altra ossessione di Princess Hijab sono gli unicorni ("atei simboli geek", li definisce lei) e la loro proliferazione grafica su internet, quindi non fa altro che moltiplicarli, inserirli in un contesto pop con palette che includono toni di rosa allucinanti e effetti fluo, aggiungere simboli esoterici e lasciare che emerga la sottile inquietudine che li caratterizza. Tutto nei suoi lavori, finisce per farvi perdere l'orientamento (culturale, soprattutto). Probabilmente, il migliore risultato che le si possa chiedere di ottenere.

  • shares
  • Mail