Minimalismo eclettico e design esotico

Minimalismo eclettico e design esotico
In questa casa di Ibiza, gli interni curati da Bruno Reymond testimoniano un gusto minimale ma eclettico, con pezzi di design che talvolta ricordano o provengono anche da terre lontane ed esotiche.

In soggiorno, troviamo tre pezzi di design: il divano Flap di Edra, la piantana E.T.A. di Guglielmo Berchicci per Kundalini e la sedia Wassily di Marcel Breuer per Knoll, il primo arredo che ricorda l'esotismo.

La zona pranzo è invece caratterizzata da un impontente tavolo in legno di lavorazione artigianale asiatica; intorno troviamo le sedie Eros di Philippe Starck per Kartell.

Anche la zona conversazione esterna, riproduce lo stesso mix di stili: il divano e le poltrone sono le Bubble Club di Philippe Starck per Kartell, mentre il tavolino ligneo è di nuovo di produzione asiatica.

Via | AD
Minimalismo eclettico e design esotico Minimalismo eclettico e design esotico Minimalismo eclettico e design esotico Minimalismo eclettico e design esotico Minimalismo eclettico e design esotico

  • shares
  • Mail