Il grattacielo concavo di Londra e l'effetto sui raggi solari

Le grandi città si stanno popolando di archietture verticali sempre più complesse e raffinate; nell'utilizzo dei materiali di rivestimento, spicca il vetro, che riflette i raggi del sole. Ma se a riflettere è una superficie concava...

Una delle città il cui skyline si è profondamente modificato negli ultimi anni grazie alla costruzione di nuovi grattacieli e Londra; che nella zona della cattedrale di Saint Paul ha visto spuntare come un fungo quello che dai locali viene chiamato il Walkie-talkie Building disegnato da Rafael Viñolyis Architects. L'edificio ha una facciata concava, che a differenza delle superfici piatte, riproduce l'effetto che si ottiene con una lente, potenziando il calore dei raggi del sole; fenomeno accaduto in Fenchurch Street, da qualche giorno ribattezzato il luogo più "caldo" della città.

Ce lo racconta il National Geografic in riferimento a una notizia che ha dello stupefacente, ma neanche troppo, a pensarci bene. Di fatto, una Jaguar XJ parcheggiata in prossimità del numero 20 della strada, si è sciolta in alcune sue parti a causa dell riflesso potenziato della luce solare, prodotto dalla facciata del grattacielo di 37 piani e 33 mila metri quadrati di superficie ricoperta di vetri. Pare che grazie a questo fenomeno il calore dei raggi compressi attraverso la forma concava, raggiunga i 93 gradi centigradi su una superficie di plastica nera, e ben 110 sul sellino di una bici temperature sufficienti a sciogliere il PVC per esempio. Lo scioglimento in questione è costato ai proprietari del grattacielo oltre 1.000 euro, scrivono in questo articolo sul Guardian, oltre a spiegare che l'effetto si verifica solo in alcune ore della giornata e solo in certi periodi dell'anno. Ma nel frattempo, alcune aree di sosta e parcheggio, sono state sospese...

  • shares
  • Mail