Le porcellane trasgressive di Trixie Delicious

Le porcellane trasgressive di Trixie Delicious

Una tendenza che si va delineando ultimamente nel mondo delle porcellane e delle ceramiche è la rivisitazione di pezzi vintage, elementi spaiati di vecchie collezioni, attraverso l'aggiunta di parole o disegni in forte contrasto con la leziosità del decòr originario.

Lo fa la designer neozelandese Trixie Delicious che decora a mano piatti e tazzine con parole esplicite e appellativi volgari, creando un effetto ironico-shock. Una sorta di rilettura trasgressiva del simbolo per eccellenza del salotto di una volta, il servizio buono, con roselline o smaltato in oro, cinese o Richard Ginori.

Lo avevamo visto fare alla designer Karen Ryan, con la sua tecnica per grattare via la decorazione e mettere a nudo le parole, lo avevamo sottolineato nella produzione con disegni erotici dello studio Louchelab, e neanche Natale è stato risparmiato, grazie alle decorazioni per l'albero della trasgressiva Kuehn Keramik.

  • shares
  • Mail