Designer ed esperti a confronto su ecologia e sostenibilità a Roma

A Roma nel prossimo mese di settembre 2013 designer ed esperti si confronteranno sul delicato tema dell'ecologia e della sostenibilità applicata a design e architettura: ecco tutti i dettagli del R.E.D.S. Rome Ecological Design Symposium.

R.E.D.S. Rome Ecological Design Symposium

Il R.E.D.S. Rome Ecological Design Symposium è un importante appuntamento per gli addetti ai lavori per parlare di sostenibilità ed ecologia applicata al design e all'architettura. Il 26 e il 27 settembre 2013 designer, esperti, architetti e altri professionisti si sono dati appuntamento a Roma, per un vero e proprio laboratorio internazionale di progettazione, di design, di innovazione, di ecologia, di gestione del territorio.

Tantissimi i relatori che interverranno in occasione di questo importante appuntamento legato all'eco sostenibilità che si terrà presso la Facoltà di Architettura Valle Giuilia. La prima edizione del R.E.D.S. Rome Ecological Design Symposium vedrà intervenire personalità del calibro di Andrea Branzi, Eva Castro, Nuria Diaz, Coloco, Vicente Guallart, Kay Bea Jones, Kengo Kuma, Winy Maas, Willy Muller, Joao Nunes, Daniel Reiulf Ramstad, Chris Reed, Kelly Shannon, Ceyda Sungur, Moira Valeri.

Quattro le diverse open session: Open Spaces è lo spazio dedicato agli spazi aperti, Open Systems, invece, agli effetti dei sistemi o delle politiche a-spaziali, Open Sources parlerà dei nuovi dispositivi per lo sviluppo a impatto zero, mentre Open Scales svilupperà il concetto di messa a norma e di sostenibilità legata allo sviluppo degli ambienti. Una speciale session sarà intitolata, invece, Open Taksim.

Questo importante convegno è stato ideato da Wolters Kluwer Italia e promosso dal Dipartimento Pdta dell'Università La Sapienza di Roma. Collaborano al symposium anche le Università di Genova, della Basilicata, di Napoli, Palermo, di Trento, Iuav Venezia, il Politecnico di Bari, il Politecnico di Torino e List Lab laboratorio editoriale Actar distribuzione.

Per maggiori informazioni vi rimando al sito ufficiale dell'evento: le iscrizioni al convegno sono rigorosamente gratuite e disponibili fino ad esaurimento dei posti.

Via | Ingegneri

  • shares
  • Mail