Le maioliche di Vietri definiscono gli interni di una villa a Positano

Le maioliche di Vietri definiscono gli interni di una villa a Positan
Claudio Lazzarini e Carl Pickering hanno sperimentato un nuovo modo per utilizzare le maioliche di Vietri e nello stesso tempo per definire gli spazi interni di una villa a Positano, in un edificio del XVIII secolo.

I soffitti alti 6 metri hanno permesso di realizzare più volumi e più livelli, tutti aperti su un ideale continuum reso concretamente dall'invenzione spettacolare e geniale dei due architetti: una "striscia" continua che parte dal soffitto, scende lungo le pareti, attraverso gli ambienti e diventa ogni volta qualcosa di diverso: un tavolo da pranzo, una pedana, una seduta.

La struttura della "striscia" è in ferro, ma il rivestimento è in maioliche vietresi, provenienti dalla collezione del proprietario della villa, che formano incontri cromatrici particolarissimi.

Gli arredi sono tutti di design: cucina di Boffi in acciaio lucido; letto e poltrone della camera padronale di B&B Italia; tessuti di Lelièvre o di Ken Scott; divano e letto degli ospiti di Edra.

Via | Case&Stili
Le maioliche di Vietri definiscono gli interni di una villa a Positan Le maioliche di Vietri definiscono gli interni di una villa a Positan Le maioliche di Vietri definiscono gli interni di una villa a Positan Le maioliche di Vietri definiscono gli interni di una villa a Positan Le maioliche di Vietri definiscono gli interni di una villa a Positan Le maioliche di Vietri definiscono gli interni di una villa a Positan Le maioliche di Vietri definiscono gli interni di una villa a Positan Le maioliche di Vietri definiscono gli interni di una villa a Positan Le maioliche di Vietri definiscono gli interni di una villa a Positan Le maioliche di Vietri definiscono gli interni di una villa a Positan Le maioliche di Vietri definiscono gli interni di una villa a Positan

  • shares
  • Mail