A casa di Cary Leibowitz, dove trionfa la pop art

A casa di Cary Leibowitz, dove trionfa la pop art

Cary Leibowitz, artista di Harlem, ha deciso di arredare la sua casa con uno stile totalmente inneggiante alla pop art, con qualche pezzo proveniente da epoche antiche.

In soggiorno troviamo il primo contrasto: i decori optical delle pareti, si scontrano con il lampadario vintage; troviamo poi autentiche espressioni della pop art: le Molar Chair, poltrone a forma di denti disegnate negli anni '60 da Wendell Castle o il tappeto circolare firmato Frank Stella.

Intorno a un camino di mattoni, convivono stampe d'epoca e opere di Andy Warhol e Salvador Dalì; in sala da pranzo, una parete è decorata con gli adesivi della birra Budweiser; in tutta la casa non una sola parete è lasciata neutra: quadri, stampe, opere e carte da parati riempiono ogni centimetro di muro.

Mobili stile impero e quadri del '700, convivono con decori optical, lampade psichedeliche, all'insegna della stravaganza e dell'arte, dell'eccesso e della contaminazione.

Via | AtCasa
A casa di Cary Leibowitz, dove trionfa la pop art A casa di Cary Leibowitz, dove trionfa la pop art A casa di Cary Leibowitz, dove trionfa la pop art A casa di Cary Leibowitz, dove trionfa la pop art A casa di Cary Leibowitz, dove trionfa la pop art

  • shares
  • Mail