La lampada Etirement di Rémi Bouhaniche

Etirement

I gesti quotidiani e la meccanica che implicano. Pensate a quanti meccanismi, rotelle nascoste, ingranaggi invisibili, leve e cablature sono necessari per permetterci di azionare congegni, spostare oggetti con pochi, insignificanti movimenti.

Il prototipo Etirement, ideato dal giovane designer parigino Rémi Bouhaniche nasce da uno studio sulla meccanica delle superfici. Il risultato è una lampada la cui luce aumenta d'intensità tirando la bacchetta che funge da dimmer. La bacchetta però tira con sè la membrana di lycra tesa che lascia filtarre la luce e nasconde il meccanismo.

La superficie si tende, cambiano i volumi e il grado d'illuminazione. Il congegno meccanico rimane nascosto, il gesto è insignificante, un leggero spostamento. Una bacchetta, magia del quotidiano.

Via | Trendsnow.net

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: