Cuisines en ébullition, le cucine di domani

Cuisine Etabli © ENSCI / V. Huygues

Gli architetti progettano cucine o angoli cottura sempre più piccoli e i designer studiano soluzioni per rendere questi spazi sempre più funzionali e sorprendenti allo sguardo. Si è tenuta a Parigi una mostra, Cuisines en ébullition, risultato di un progetto di ricerca in cui giovani designer sono stati invitati a ragionare sulle cucine di domani.

Organizzata da VIA (Valorisation de l’Innovation dans l’Ameublement), dal sindacato UNIFA et dall'Istituto tecnologico FCBA, la mostra ha raccolto prototipi progettati da studenti delle migliori scuole di design francesi e realizzati da alcune aziende di arredamento e di elettrodomestici.

I temi affrontati sono stati ambiente e sviluppo sostenibile, materiali e tecnologie, soluzioni per l'approvvigionamento e la conservazione, cucina e habitat, mode alimentari. Le soluzioni interessanti sono state molte e sono tutte visibili sul sito dell'associazione VIA.

Cuisines en ébullition, le cucine di domani
Cuisine Etabli © ENSCI / V. Huygues Social Hub  © F. Gounaud Presto © C. Mura

Cucine modulari, a geometrie variabili, come Cuisine Paysage, compatte e mobili come Polefood, a scomparti trasportabili, dal supermarket agli scaffali di casa, come Presto, organizzate come un'officina piena di attrezzi, come Etablì, con moduli su rotelle come Social Hub e infine cucine geneticamente modificabili, Cuisine Génétiquement Modifiée.

Via | Trendsnow.net

Cuisine Paysages  © ENSCI / V. Huygues Polefood © J. Froissant Cuisine Génétiquement Modifiée  © H. Hilaire

  • shares
  • Mail