La casa parigina di Dominique Kieffer

Ingresso

Uno stile fuori dal tempo, dove generi e colori sono mischiati e dove sono i tessuti a vestire il carattere dell'intera casa. Ecco la dimora di Dominique Kieffer, un mondo che sembra un altro mondo.

Il romanticismo di questa casa si respira già dall'entrata, caratterizzata da lastre di pietra di Borgogna e cabochon neri, dove spiccano 3 sedie in tubolare di ferro, ravvivate dai cuscini fuxia Oseille sauvage; le grandi tende sono della collezione Kanto di Rubelli.

Il soggiorno è un mix di stili: sullo scrittoio d'epoca in legno, è poggiata una lampada in metallo. Anche qui protagonisti i tessuti: le tende sono in candido lino di Jasmine de nuit, mentre le sopratende fanno parte della collezione Tozan, doppiate in tessuto Moustique. Le poltrone Art and Crafts scozzesi sono rivestite con un tessuto a righe Fondo Colore, a terra un tappeto antico regala tenui colori naturali; particolari i tavolini, ricavati da portavaligie d'hotel e recuperati da un rigattiere.

In camera da letto il romanticismo trionfa: su pareti leggermente rosate, spiccano il parquet grezzo e i tessuti di fresco lino, cotone e seta, molti della collezione Organic. Il comodino è un tavolino da bistrot recuperato in un mercatino, mentre la lampada regolabile è di Jean Oddes.

Via | MarieClaire
Ingresso Soggiorno Studio Camera da letto

  • shares
  • Mail