Idee multicolore a casa di Nestor Perkal

Soggiorno

Apriamo le porte della casa di un altro architetto, di stanza a Parigi: Nestor Perkal, che utilizza lo spazio della sua dimora come museo dei suoi pezzi a tinte shock.

Lo si vede subito dal soggiorno, l'ambiente più estroso della casa: con le sedute vintage design come Lady di Marco Zanuso per Arflex, arancione e viola, e le sedute di Ettore Sottsass per Driade, in bianco e nero e in bianco e rosso; con i tavolini di Michele De Lucchi per Memphis e di Toshiyuki Kita per Cassina, giallo e blu; con il tappeto, assolutamente in armonia con le poltrone, disegnato dallo stesso Nestor Perkal per Les Fuses Manufacture Pinton; con l'imponente poltrona gialla Feltri di Gaetano Pesce, che tutto domina col suo sguardo; con la vetrinetta D'Antibes di George Sowden per Memphis, gialla, blu e rossa.

Il tocco di Perkal si ritrova inconfondibilmente colorato anche nell'idea pensata per isolare il letto a baldacchino dal resto dell'open space: i moduli di legno incernierati sono riempiti con pannelli colorati da chiudere all'occorrenza e da lasciare aperti per far correre lo sguardo. Ma anche in bagno il padrone di casa ha lasciato la sua impronta: lo specchio infatti è disegnato da lui per spiccare prepotentemente sul mosaico biano e nero.

Via | Home
Soggiorno Soggiorno Soggiorno Camera da letto Bagno

  • shares
  • Mail