Ispirazione Zen


Per allestire un interno di ispirazione Zen, inframezzato da indispensabili tocchi "occidentali", le parole d'ordine sono materiali naturali e porte scorrevoli in legno e carta, nonchè una certa propensione verso il pavimento, con arredi bassi (come letto e tavolini), che favoriscano la circolazione dell'energia (secondo il feng-shui).

In questa casa ad esempio, il tavolino in faggio con piano in stuoia tatami (Yuki di Moeco) serve come nella migliore tradizione giapponese, a pranzare seduti su cuscini (zafu e zabuton) o sgabelli raso terra. Di fronte al tavolino, c'è il contenitore Sussex di Punt Mobles, perfettamente in stile con l'ambiente, sovrastato dalla scenografica Bookworm, la libreria di Kartell che a parte le linee sinuose che seguono i dettami del feng-shui, evoca un po' le tendenze occidentali.

In camera da letto, seperata dagli altri ambienti con un pannello scorrevole proprio in legno e carta in perfetto stile zen, troviamo un letto in rovere realizzato dalla falegnameria Gega Mobili, tendente al basso, su cui è steso un tatami in stuoia, sormontato da un vero materasso futon di On Futon. Anche la testiera è in stile nipponico, con l'imbottitura in cotone cardato, di Moeco. Quadri e poster con gli scnografici ideogrammi giapponesi completano la resa orientaleggiante.

I colori sono ispirati proprio alla tradizione orientale: in Giappone si utilizzano tutte le sfumature di grigio, perchè l'unico decoro sono le ombre; ma per avere richiami occidentali, la camera da letto ha una sola parete grigio chiaro, mentre le altre due pareti sono in rosso e ocra. Il risultato è un armonioso senso di relax, con un pizzico di ispirazione zen.

Via | CasaFacile

  • shares
  • Mail