Contemporaneità in una cornice del '700

Interni moderni in palazzo settecentesco

In un antico palazzo settecentesco nella campagna lombarda di Franciacorta, l'abitazione dell'architetto Roberto Falconi si mostra in tutto il suo eclettismo. Volte a tutto sesto, figure a sesto acuto, decorazioni che sanno ancora di barocco, incorniciano pezzi contemporanei e particolari eccentrici.

Nella sala chiamata "della musica", ricavata nell'ex scuderia, sul pavimento in pietra di Botticino, due angoli relax; nel primo troviamo un divano anni '50 in pelle bianca circondateo da due lampade Stylos, di Achille Castiglioni per Flos. Le poltrone bianche ai lati richiamano lo stile del divano e sono le Barcelona di Mies van der Rohe per Knol. Ecco spiccare la contemporaneità nel tavolino in alluminio di Frederick Kiesler.

Nel secondo angolo relax, sotto un arco a sesto acuto, ammiriamo un pezzo in stile, un sommier dell'Ottocento in pelle capitonnè; sopra al sommier è steso un tappeto turco a pelo lungo rosso. Sul tavolino in alluminio, c'è Taccia di Achille e Pier Giacomo Castiglioni per Flos. A fianco il "Coffee Table with Universal Base" di Charles e Ray Eames per Herman Miller.

Colpisce la camera da letto: alcova intima ma priva di privacy, incorniciata da un'entrata in pieno stile settecentesco, ospita lo scenografico letto sospeso Fluttua di Daniele Lago, che crea un contrasto tra antico e moderno senza eguali; il tavolino utilizzato come comodino e il particolare appendiabiti sono di Angelo Mangiarotti per Skipper. Incassata nel muro un'ampia libreria, per raccogliere i libri che si ama leggere prima di andare a dormire.

Via | AD

Interni moderni in palazzo settecentesco Interni moderni in palazzo settecentesco Interni moderni in palazzo settecentesco

  • shares
  • Mail