Vivere su un albero

La casa sull'albero

Giochi e favole: ecco cosa è capace di evocare prepotentemente una casa sull'albero, sempre desiderata da bambini, immaginata da adulti e ricordata come un mito infantile da vecchi. Todd Oldham però non intende solo ricordarla da vecchio, la casa sull'albero, ma vuole letteralmente viverci. Così ne ha costruita una, una casetta delle fiabe a tutti gli effetti, che non disturba affatto l'albero che la ospita.

A due ore di macchina da New York, questo spettacolare rifugio senza tempo è stato arredato come una casa in piena regola, dotata i tutti i comfort, rispettosi però dell'ambiente; il decor è ovviamente in stile natura: alle pareti doghe colorate si alternano al legno naturale; gli accessori sono stati allestiti con colori caramella, pastello, vasi eco pop e fiori ovunque.

Lo spazio interno non risulta essere enorme, quindi è stato sistemato con soluzioni salvaspazio, come in un monolocale: il letto a soppalco sovrasta quindi un angolo relax, la zona office e l'angolo cottura, tutto a vista. I tessuti vivaci e fantasiosi fanno parte della collezione Home disegnata dallo stesso proprietario.

Fuori, nella pedana a cui conduce la scala di ingresso, è ricavato anche un piccolo spazio per il relax esterno, con una poltrona tripolina pieghevole e un pouff da appoggio.

Via | MarieClaire

La casa sull'albero I cuscini I vasi La zona relax La zona letto L'esterno

  • shares
  • Mail