Tra antico e moderno, un mix perfetto per uno stile eclettico

Divano Salone

Se non si riesce a scegliere tra design contemporaneo e ispirazione classica, si può sempre optare per una via di mezzo, che coniughi entrambi gli stili in un unico ambiente, magari con pezzi di design inseriti in una cornice dal sapore tradizionale.

E' quel che succede in questo appartamento mantovano, dove la parola d'ordine è luce: nel salone, tra porte e finestre che ricordano vagamente i palazzi aristocratici di un tempo, trionfa il divano Bastiano di Knoll, dietro cui sono sistemate le libererie disegnate da Francesca Varini, architetto veneziano nonchè figlia della padrona di casa.

Visto dall'ingresso, il soggiorno invece appare in tutto il suo piacevole contrasto: tra stucchi settecenteschi infatti, spuntano pezzi di design come la chaise longue LC4 di Le Corbusier prodotta da Cassina, l’Arco di Castiglioni per Flos e la lampada Pipistrello disegnata da Gae Aulenti per Martinelli Luce.

Nello studio è ancora Le Corbusier per Cassina a dare risalto al relax, con la morbida poltrona LC2, mentre nella sala da pranzo è una panca l'antagonista di sedie in stile differente. Sul tavolo vasi di prestigio, risalenti alla metà del secolo scorso, come il Venini firmato Scarpa.

Via | MarieClaire.it

Pezzi di design in una cornice classica
Divano Salone
Soggiorno
Studio
Zona Pranzo

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: