Moustache, il progetto alla francese del mobile di design

Moustache

"Moustache" come "baffi", simbolo per eccellenza di un certo stile francese, oggi rivisitato con ironia e leggerezza da alcuni tra i più rinomati designer d'oltralpe: Matali Crasset, Inga Sempé, Big-Game, François Azambourg, Ana Mir + Emili Padros. Questo il senso del nuovo marchio di arredamento creato da Stéphane Arriubergé e Massimiliano Iorio -già promotori di Domestic- e presentato al Salone del Mobile appena conclusosi.

Tra gli obiettivi del marchio, c'è infatti quello di puntare sulla "francesità", contro la tendenza globalizzante che a sentir loro impera nel design contemporaneo, promuovendo il lavoro di progettisti che vantano affinità e complicità che vanno però ben oltre la vicinanza territoriale.

Inoltre, Moustache si propone di lavorare sul presupposto di accessibilità economica dei pezzi, a metà strada tra la standardizzazione uniformizzante data dalla serialità industriale e l'eccezionalità upper class dell'edizione limitata. Molto belle le immagini di preview della collezione, un gioco di rimandi tra il pop dei nuovi pezzi e la maestosità della tradizione decorativa francese.

La prima collezione di Moustache
Moustache
Moustache
Moustache

Moustache
Moustache
Moustache

  • shares
  • Mail