Italia Design_kit di Alessandro Acerra

A118

Italia: Design_kit è un'iniziativa di designerblog, una serie di interviste, che si propone di creare una geografia del panorama del giovane design italiano, evidenziando quali sono le icone di riferimento della nuova generazione e le direzioni intraprese dalla nuova creatività. Il bello di questa mappa è che si autogenera ogni volta che un intervistato suggerisce il nome del suo successore.

L’ospite di oggi è l'eclettico artista nonché graphic, product, fashion ed eco-designer Alessandro Acerra, nato ad Avellino ma cresciuto a Milano.

Descrivi chi sei, cosa fai e come ti piace farlo.
Dunque vediamo ... Alessandro Acerra nasce ad Avellino (NA) nel 1980. Cresce e studia a Milano dove si diploma come maestro d’arte presso la facoltà di Belle Arti di Brera nel 2005 con tesi in eco-design dal titolo “Niente si crea, tutto si ricicla”. Mentre termina gli studi frequenta numerosi corsi di aggiornamento professionale in comunicazione visiva, modellazione e fotografia presso il Politecnico di Milano. Parallelamente all’eco-design continua con lo stesso entusiasmo creativo la sperimentazione artistica, portando in galleria, luoghi pubblici e mostre collettive i suoi lavori, concettualmente dirompenti che non passano inosservati e generano profonde spaccature di pensiero in Stampa e Media ... Direi che "Curiosità ed energia in continua crescita per comunicare sempre nel modo più creativo e innovativo" descrive abbastanza quello che mi spinge.

Italia Design_kit di Alessandro Acerra
eco_t-shirt_mix_2 A160 A178

Parlaci di un’esperienza che ha influenzato in modo particolare lo stile e l’anima del tuo lavoro.
Ho intrapreso la strade del design seriamente durante il corso di laurea presso la facoltà di brera incontrando alcuni persone durante il mio percorso di studio che mi hanno illuminate e caricate di energia per creare come Mauro Esposti e Giuseppe Del Nobile.

Presentaci il tuo progetto più interessante, quello a cui tieni di più, quello che più ti rappresenta.
Nella gallery di questa intervista potete notare alcune delle mie eco t-shirt, pezzi unici firmati e numerati, realizzati a mano con scarti sartoriali e abiti usati, allo scopo di trovare un’alternativa all’omologazione di massa. Anche il packaging di ogni capo d’abbigliamento, spedito nei contenitori della pizza da asporto, si fa simbolo di quella cura artigianale che è tipica del made in Italy. Comunque quello che più mi rappresenta è HIBU e gli Eco-toys, ovvero i mostri che ingoiano (metaforicamente) i rifiuti. Questi si caratterizzano per il design mostruosamente accattivante e, a seconda delle dimensioni, possono diventare piccoli e originali cestini da scrivania, contenitori per giochi per bimbi, comodi puff, poltrone o divani da 3-4 posti che arricchiscono la casa con una presenza ironica, colorata e, soprattutto, ecologica. Sono morbide sedute realizzate con stoffe, in genere eco pelle, o teli riciclat, cuciti a mano per garantire qualità e resistenza. Ogni Eco-toys è firmato e numerato come un prezioso oggetto d’arte da collezione, è un pezzo unico, fatto a mano, ideale per soddisfare i “feticisti del collezionismo”. I mostri sono personalizzabili, anche nell’interno, ed è possibile scegliere fra un’ampia gamma di colori per un inserimento studiato ed armonico nel proprio spazio domestico.

B001 B002 B011

Progetti per il futuro.
Perseverare, ricoprire e sperimentare come eco disigner/creativo al meglio delle mie possibilità … realizzare tutte le mie idee creative … e nuovi progetti in altri campi legati all’eco riciclo.

Qual'è il tuo ‘superpotere’ per far fronte ai momenti di difficoltà.
Essere sorpresi e curiosi della vita … in tutte le sue forme, per tutte le sue sfumature e diversità … Essere felici per i progetti realizzati, da quelli più piccoli a quelli più grandi.

Quale consiglio daresti ad un giovane designer alle prime armi.
Essere convinti e tenaci, perseverare nel proprio operato. Chi semina raccoglie.

Who’s next?
Il designer di oggi ha scelto per noi l’ospite misterioso della prossima intervista. Prossimamente su designerblog.

eco_t-shirt_mix_1 ecodesign_mix A118

  • shares
  • Mail