Amusement, il primo magazine cartaceo connesso alla rete via Rfid

amusement rivista rfid

Una rivista cartacea connessa alla rete Internet? Non è più fantascienza, da quando Amusement, giornale francese dedicato a videogiochi e tecnologia, ha inserito un chip Rfid tra le proprie pagine. L'operazione è stata sviluppata in partnership con Violet, la società francese a cui si deve la creazione del celeberrimo coniglio Nabaztag e che troviamo ora alle prese con il lancio del suo ultimo prodotto, Mirror.

Ma come funziona in pratica l'interazione tra giornale e rete Internet? In maniera semplicissima: basta avvicinare la rivista al Mirror, il quale rileva il contenuto memorizzato nell'Rfid e lo comunica ai computer che captano il segnale. Nel caso dell'esperimento di Amusement, la redazione ha prediposto dei contenuti da condividere veramente speciali, tra cui un videogioco dell'artista Messhof, l'installazione interattiva di Factoid, il videogioco 3d "Le Tone" sviluppato da Gkaster, e un wallpaper di Philippe Jarrigeon.

Che impressione ricavare da tutta l'operazione? Boutade o impresa rivoluzionaria? Difficile dirlo non avendo la rivista sottomano. Quello che è certo, però, è che sono proprio applicazioni di questo tipo ad aprire le porte all'Internet delle cose profetizzato da Bruce Sterling. Uno scenario tecnologico certamente ineludibile, ma anche affascinante e pieno di sorprese.

Via | Viacomit

  • shares
  • Mail