Al via Minameis, writing a Milano


Con questa bella foto dello storico muro di via Pontano, prende il via la collaborazione con Minameis, esposizione sul writing a Milano che si inaugura tra una settimana negli spazi della Triennale alla Bovisa. Della prima parte di questa iniziativa ne avevo parlato su 02blog.it con qualche scatto da Bovisa in Linea.

Nel corso del mese prossimo pubblicheremo tutto il materiale raccolto per la mostra: archivi fotografici, bozzetti, interviste realizzate per il catalogo in edizione limitata, mosaici e collage stampati in gigantografia per l'allestimento, video e una collezione con le riedizioni a colori in formato pdf di tutti i magazine autoprodotti dell'epoca (ormai impossibili da avere altrimenti). In apertura del catalogo c'è anche un intervento originale di Phase 2, originatore di tanti stili e infaticabile attivista da sempre presente sulla scena milanese (due o tre dei magazine, distribuiti quasi solo a Milano nel 1995, sono interamente opera sua).

Il blog sarà anche l'occasione per i commenti di tutti i writer di Milano, un esperimento di storia orale che si cristallizza: ci teniamo in particolar modo Fabrizio e io, che questa calligrafia di strada l'abbiamo vissute in prima persona tra la fine degli anni '80 e i primi '90.

Una mostra grafica e fotografica sul graffiti writing a Milano

La mostra MINAMEIS documenta il fenomeno del graffiti writing (in tutte le sue forme, dalle firme alle realizzazioni su treno) e il suo rapporto controverso con la città di Milano. Obiettivo della mostra è presentare i writere indagare uno dei movimenti espressivi più importanti degli ultimi trent’anni attraverso gli stili, le tecniche e la vita sociale.

MINAMEIS è una mostra sui nomi che affollano le strade di Milano, promossa dalla Triennale di Milano, sostenuta dalla Fondazione Adolfo Pini e ospitata da Zona Bovisa in uno spazio espositivo di oltre 500 mq: Base B, di fronte alla nuova sede della Triennale in Bovisa.

MINAMEIS fotografa questa complessa cultura metropolitana attraverso testimonianze scritte, documenti originali, fotografie e filmati, supportati da un adeguato apparato didattico, in modo da comunicare in modo fedele alla realtà questo intricato mondo fatto di lettering e vandalismo.

MINAMEIS vuole porre delle domande, anzichè dare delle risposte. Quali motivi spingono, da oltre 30 anni, migliaia di giovani di ogni provenienza ed estrazione sociale ad atti illegali tesi all’autoaffermazione?

Perchè l’estetica del writing ha condizionato in modo incisivo molti campi della comunicazione contemporanea? Esiste una connessione tra la imposizione diffusa dei messaggi pubblicitari e la proliferazione dei graffiti? Che rapporto esiste tra l’evoluzione degli strumenti per scrivere (spray, pennarelli) e il writing? Quali sono i limiti tra libertà d’espressione e il diritto di proprietà?

Inaugurazione: 21 novembre ore 19
21 novembre-21 dicembre 2006
Base B – Triennale Bovisa
Via Lambruschini 36, Milano

La mostra, organizzata da Gabriele Miccichè, è a cura di Alessandro Mininno e Marco Klefisch.

La manifestazione è promossa dalla Triennale di Milano e realizzata grazie al contributo della Fondazione Pini, con la collaborazione di Zona Bovisa.

  • shares
  • Mail
12 commenti Aggiorna
Ordina: