MOS Architects e le capanne del PS1

MOS Architects al PS1 NY

Per caso a New York sta scoppiando la febbre dei padiglioni? Torniamo infatti nella Grande Mela per dare un'occhiata al progetto vincitore del P.S.1 Young Architects Program, il contest sponsorizzato dalla costola del MOMA per dare visibilità ai progetti di giovani architetti di talento. Presumibilmente non over 40, come succede in Italia!

L'obiettivo del premio va oltre il mero concorso di idee: in lizza, infatti, la realizzazione di un'istallazione nel cortile davanti al museo, in grado di valorizzare soluzioni inedite quanto significative sotto il profilo del linguaggio architettonico.

Per l'edizione 2009, il progetto premiato è quello di MOS Architects con "Afterparty": un complesso di capanne con struttura di alluminio riciclato ricoperte da paglia e cemento, che verrà inaugurato la prossima estate e sarà fruibile per tutta la stagione estiva.

Le coniche, apparentemente vicine ai camini di fate della Cappadocia, sono in realtà ispirate all'archeologia industriale del Queens, mentre l'utilizzo di materiali poveri vuole sollecitare una riflessione in merito all'esigenza di una nuova severità in architettura, anche in chiave anti hi-tech. Che dire, senz'altro il tema caldo del momento...

Via | Inhabitat

MOS Architects al PS1 NY

MOS Architects al PS1 NY
MOS Architects al PS1 NY
MOS Architects al PS1 NY

MOS Architects al PS1 NY
MOS Architects al PS1 NY
MOS Architects al PS1 NY

  • shares
  • Mail