Hybrid image: distanza e percezione

Al dipartimento di “Computational Visual Cognition” dell’MIT escono spesso cose interessanti, è questo il caso di Hybrid image, una tecnica con la quale si correla l’interpretazione di una immagine con la distanza dalla quale la si sta guardando.
Il risultato si ottiene aumentando il contrasto e sfocando due immagini di partenza, che, una volta sovrapposte, verranno percepite a due diverse distanze.
Nell’immagine qui a lato, infatti, si vede una donna, ma se andate a qualche metro dal monitor potrete visualizzare un uomo abbastanza arrabbiato (guardate qui un video dimostrativo).
L’applicazione alle immagini di grande formato (penso ad una campagna pubblicitaria) sarebbe perfetta. (Via)

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: