Italia Design_kit di Chiara Moreschi

moreschi-01

Italia: Design_kit è un'iniziativa di designerblog, una serie di interviste, che si propone di creare una geografia del panorama del giovane design italiano, evidenziando quali sono le icone di riferimento della nuova generazione e le direzioni intraprese dalla nuova creatività. Il bello di questa mappa è che si autogenera ogni volta che un intervistato suggerisce il nome del suo successore.

L’ospite di oggi è l'Industrial e Product designer Chiara Moreschi di Milano, invitata da Asterisco*lab.

Descrivi chi sei, cosa fai e come ti piace farlo.
Mi sono laureata alla Facoltà di Design al Politecnico di Milano, vivo e lavoro a Milano, ma mi piace ricordare che sono ligure di origine. Da meno di un anno ho avviato il mio studio di progettazione, dove mi occupo principalmente di industrial e product design. La possibilità di misurarmi con tematiche nuove, che non ho mai affrontato prima, è una spinta a osservare a fondo gli oggetti e i gesti che li accompagnano, per trovare un dettaglio, uno spunto di interesse da cui far partire il processo progettuale.

Parlaci di un’esperienza che ha influenzato in modo particolare lo stile e l’anima del tuo lavoro.
La mia tesi di laurea, riguardava lo studio di un distributore di kit di automedicazione per l’ambiente urbano, un progetto che voleva essere fornitore di stimoli alla cooperazione e alla consapevolezza. Pensavo che progettare significasse agire in maniera responsabile, stare all’inizio di una catena di sviluppo di merce e prodotti in cui non si poteva sbagliare. Ne sono convinta anche adesso.

Progetti per il futuro.
Sto ultimando il progetto di due lampade a sospensione in uscita ad Euroluce2009 per P&V lighting, poi un umidificatore, un fermaporte, un kit di accessori per la cucina …

Qual'è il tuo ‘superpotere’ per far fronte ai momenti di difficoltà.
Nessun superpotere, solo caparbietà e confronto.

Raccontaci per quale icona del design faresti follie.
La lampada Parentesi di Achille Castiglioni per Flos, custodita nel suo packaging originale, e una Moka Bialetti pre-restyling!

Quale consiglio daresti ad un giovane designer alle prime armi.
Considerare che saper disegnare bene prodotti non basta, il design è un processo molto più ampio, che coinvolgere aziende, materiali, relazioni. Il progetto non si risolve mai in uno schizzo su un foglio o in una bella immagine digitale: quello è solo il necessario punto di partenza.

Who’s next?
Il designer di oggi ha scelto per noi l’ospite misterioso della prossima intervista. Prossimamente su designerblog.

Italia Design_kit di Chiara Moreschi
moreschi-01 moreschi-02 moreschi-03
moreschi-04 moreschi-05 moreschi-06

  • shares
  • Mail